Master, Corsi e Consulenza Aziendale

+39 06/45471749

info@makeitso.it

Blog

giugno 12, 2020

Il colloquio di selezione nell’era del Digital Recruiting

Il colloquio è lo strumento psicologico di selezione più diffuso e probabilmente più utile al selezionatore per comprendere e analizzare tutti gli aspetti che il candidato mette in gioco. Il selezionatore analizza e valuta dove il selezionato focalizza la sua attenzione, dove colloca lavoro, interessi, aspetti extralavorativi, quali elementi emotivi, affettivi, comunicativi non verbali mette in atto, quali obiettivi si pone con che priorità e qual è il livello di empatia espressa. Il colloquio rappresenta un momento essenziale in ogni processo di selezione, indipendentemente dal tipo di strutturazione e finalità della stessa. Costituisce una comunicazione a due vie, mette in gioco processi osservativi, interattivi, interpretativi, identificativi, proiettivi e reattivi, verbali e non verbali (consci e non consci), stimoli comunicativi, di relazione e di contenuto. Risulta uno strumento d’ indagine fruibile a vari livelli dove avviene una reciproca valutazione (da parte del selezionatore nei confronti del candidato e da parte di quest’ ultimo nei confronti del selezionatore e dell’azienda per come gli è stata presentata e per come la percepisce).

Ultimamente, causa anche Covid-19, il processo di ricerca e selezione del lavoro si sta spostando quasi totalmente sul web.

colloqui online sono all’ordine del giorno e sono una buona soluzione per rendere più semplice l’incontro tra domanda e offerta di lavoro. Già oggi i candidati cercano annunci sui siti tematici o inviano domande tramite le pagine “lavora con noi” delle singole aziende e i recruiter a loro volta attingono dai vari canali web i curricula attinenti al profilo ricercato. La trasformazione digitale è in atto.

Uno dei nuovi trend che si sta via via affermando è quello del video colloquio in differita. 

A differenza di quello che si può pensare, il video colloquio non fa riferimento al classico colloquio effettuato tramite canali digital, come ad esempio Skype, Zoom o altre piattaforme online.

Non bisogna neanche confonderlo con il video curriculum, che rappresenta piuttosto una modalità diversa in cui il candidato presenta il proprio curriculum.

Il video colloquio in differita infatti, si pone tra queste opzioni citate come strumento di digital recruiting, permettendo ai candidati di affrontare un colloquio di selezione registrandolo.

Entrando nello specifico: l’azienda stila una serie di domande da porre al candidato il quale, attraverso una piattaforma, dovrà registrare le sue risposte in un lasso di tempo determinato. La tipologia e il numero di domande e la durata concessa per rispondere, sono variabili che deciderà l’azienda a seconda delle proprie strategie di recruiting. Una volta completata l’intervista virtuale, si invia la propria registrazione.

Tra le piattaforme digitali che forniscono questo servizio vi è EASYRECRUE il quale, oltre a mettere a disposizione il servizio di registrazione del video colloquio, propone anche un sistema che utilizza un algoritmo basato sull’intelligenza artificiale che suggerisce ai recruiter i candidati più adatti, basandosi su criteri come il contenuto verbale, intonazione, espressività, gestualità etc.

vantaggi dell’implementazione di questo strumento sono facilmente ricollegabili all’opportunità data ai selezionatori di “visionare” i candidati mentre rispondono alle domande proposte, facendosi dunque già un’idea del loro standing e dello stile comunicativo. Parliamo poi anche di un netto miglioramento in termini di tempi e costi di selezione, oltre che a un maggior coinvolgimento della linea nel processo di recruiting.

Bisogna fare attenzione però agli errori valutativi: sebbene la possibilità di vedere il candidato sia comunque da considerare un’opportunità, bisogna ben tenere a mente che il video colloquio in differita rappresenta una comunicazione a senso unico. Non possiamo prevedere infatti le dinamiche di interazione che si instaurerebbero in un vero colloquio conoscitivo, e proprio per questo bisogna prestare particolare attenzione a possibili distorsioni da “prima impressione”.

L’approfondimento di questi ed altri strumenti li potrai trovare nei nostri Master.

Nel Master in Gestione delle Risorse Umane ci sarà un modulo interamente dedicato al colloquio di selezione (face to face, online ed in differita).

Negli ultimi anni il mondo della selezione è cambiato fortemente sotto la spinta dell’innovazione tecnologica e molte aziende utilizzano nuovi strumenti nei processi di reclutamento.
Per saperne di più scrivici a info@makeitso.it o chiama allo 0645471749.

, , , ,
About Make It So
Make it So è una società di consulenza che opera a 360° nell'ambito dello Sviluppo Del Personale: Formazione, Recruiting, Assessment e Coaching per enti ed aziende che desiderano valorizzare il loro potenziale e per privati e professionisti intenti in uno sviluppo di carriera.