Master, Corsi e Consulenza Aziendale

+39 06/45471749

info@makeitso.it

Blog

Giugno 10, 2022

Il recruiting marketing: strategie per attrarre i talenti in azienda

Il recruiting marketing è una disciplina che ha lo scopo di consentire alle aziende di accaparrarsi i migliori candidati, attraverso una serie di strategie che vanno oltre il semplice reclutamento del personale. Riguarda l’attività di Talent Acquisition, ovvero una moderna, innovativa e strategica funzione di un’organizzazione che consiste nella pianificazione delle risorse umane, attraverso un piano previsionale dei talenti da inserire in azienda, la creazione di un ampio network di contatti e lo sviluppo dei talenti stessi.

Si differenzia nettamente dal semplice Recruiting che serve a colmare una necessità contingente. Al contrario, l’obiettivo principale della Talent Acquisition è quello di attivare un sistema che porti automaticamente nuovi candidati all’azienda.

Lo scopo è individuare, costantemente, potenziali candidati con competenze, capacità e idee che ancora non sono utili all’azienda ma che in prospettiva potrebbero esserlo.
La necessità di una pianificazione di lungo termine deriva da un dato di fatto: per coprire posizioni specialistiche o di leadership spesso è necessario molto tempo.

La reputazione aziendale, se ben costruita, lavora come base costante nell’attrazione automatica dei talenti. Il datore di lavoro deve puntare moltissimo sulla costruzione del brand della propria organizzazione, scegliendo messaggi semplici, volti a comunicare la cultura aziendale, i valori, l’innovazione e le sue caratteristiche distintive.

Sono, infatti, i talenti stessi a proporsi alle organizzazioni che hanno costruito un employer branding efficace poiché si identificano con la mission e i valori indicati.

L’Employer Branding è un termine entrato in uso a partire dalla fine dagli anni 90′ con il quale si indica l’insieme delle tattiche di recruiting marketing che hanno come obiettivo ultimo quello di realizzare un’immagine dell’azienda come luogo ideale dove lavorare. Portare avanti delle strategie di Employer Branding è importantissimo ed estremamente conveniente per le imprese. Si è stimato, infatti, che con queste tattiche si riducano del 28% il turn-over e del 50% i tempi delle assunzioni (fonte Ricerca del Boston Consulting Group).

 

La principale strategia di recruiting marketing è l’inbound recruiting, che consiste nell’attrarre l’attenzione di profili interessanti e convertirli in candidati attraverso contenuti di qualità sui giusti canali e creando un percorso di candidatura gradevole dal primo all’ultimo momento.

Perché una strategia di recruiting inbound funzioni, è fondamentale avere le idee

chiare su chi siano i candidati ideali, posizione per posizione e stilare una dettagliata job profile, anche insieme ai manager della funzione.

Può essere utile creare delle schede che riassumano le caratteristiche più importanti dei candidati ideali: titoli di studio, esperienze di lavoro, passioni e abitudini.

Un’altra strategia frequente è quella di intercettare i candidati grazie ai Candidate touchpoint: l’analisi e il monitoraggio dei movimenti dei candidati più interessanti attraverso i canali utilizzati nelle ricerche di lavoro e i vari contesti e occasioni per entrare in contatto con i potenziali candidati.

 

Il recruiting funnel è una delle tecniche più interessanti presa in prestito dal mondo del marketing. Attraverso questo percorso a imbuto, infatti, un’azienda può organizzare la propria strategia di recruiting, guidando step dopo step ogni candidato fino all’assunzione e oltre.

Un ruolo importante spetta alle tecnologie digitali. In particolare, gli Analytics dei dati, potenziati con strumenti di Intelligenza Artificiale e machine learning, aumentano lefficacia della Talent Acquisition perché migliorano l’allineamento tra potenzialità dei candidati ed esigenze dell’azienda. Al tempo stesso gli Analytics permettono di valutare i risultati delle strategie di Talent Acquisition, correggere le eventuali lacune e migliorare le prestazioni.

Inoltre è fondamentale porre attenzione alla qualità dei contenuti condivisi, a partire dagli annunci che sono ancora troppo spesso trascurati e ambigui. Migliorare la qualità degli annunci pubblicati amplifica enormemente il numero e la qualità di curricula che si ricevono. Un annuncio ben scritto, corredato di immagini e/o video, attira l’attenzione degli utenti, non genera incomprensioni e incentiva a inviare la candidatura.

Infine, la strategia di Talent Acquisition deve poggiare su una rinnovata mentalità che mette il candidato al centro di tutto il processo di ricerca, selezione e cura del talento. L’esperienza del candidato deve essere valorizzata in ogni fase, dall’Employer Branding ai colloqui, dall’onboarding dei neoassunti fino alla retention: è fondamentale che l’azienda, una volta reclutati i talenti capaci di lavorare per il suo successo, sappia continuare a motivarli e trattenerli con un’esperienza di lavoro all’altezza delle aspettative.

Se vuoi approfondire le strategie di recruiting marketing il nostro Master in Gestione Risorse Umane è l’occasione giusta per te! In partenza dal prossimo 12 Novembre.

, , , , , ,
About Make It So
Make it So è una società di consulenza che opera a 360° nell'ambito dello Sviluppo Del Personale: Formazione, Recruiting, Assessment e Coaching per enti ed aziende che desiderano valorizzare il loro potenziale e per privati e professionisti intenti in uno sviluppo di carriera.