Master, Corsi e Consulenza Aziendale

+39 06/45471749

info@makeitso.it

Blog

aprile 7, 2021

Il Caos comunicativo su AstraZeneca

La comunicazione (dal latino communicare: mettere in comune) è una delle dimensioni fondamentali dell’esistenza umana ed è alla base di ogni fenomeno sociale, ideologico, politico, religioso e molti altri.

E’ interessante considerare la comunicazione come un fenomeno imprescindibile dalla quotidianità, lo stesso Paul Watzlawick nei suoi Assiomi della Comunicazione affermava che “non si può non comunicare” e che l’assenza di una comunicazione esplicita comunica essa stessa qualcosa e veicola un contenuto implicito di informazioni.
E’ indubbio quindi quanto risulti essenziale che la comunicazione sia di qualità e che abbia contenuti chiari, semplici, diretti, ma soprattutto corrispondenti alla realtà e perciò non falsi e di dubbia provenienza.

Considerando adesso lo scenario attuale che descrive un contesto di pandemia globale a causa del virus COVID19 che ha visto trascorre più di un anno in piena crisi sanitaria, sociale ed economica; appare più che mai importante una comunicazione coerente e valida.

Un chiaro esempio di comunicazione errata che produce effetti esponenzialmente dannosi è il tanto discusso “Caso AstraZeneca”, nota casa farmaceutica produttrice di una tipologia di vaccino che protegge dal contagio di COVID19 e al quale ha dato anche il nome.

Il caso che coinvolge tutti i paesi Europei riguarda la presunta pericolosità degli effetti collaterali dovuti alla somministrazione di una dose di tale vaccino, a causa dei quali alcuni Stati hanno preso la decisione di sospendere l’importazione di vaccini AstraZeneca mentre altri paesi hanno proseguito nella vaccinazione con tale tipologia di farmaco.

L’Italia dopo alcuni giorni di interruzione prescritti dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha proseguito nell’importazione e somministrazione di tali vaccini, con il sollevamento di una discussione fortemente accesa in merito alla correttezza della decisione di procedere nell’utilizzo del vaccino in questione; molti dei cittadini italiani chiamati ad essere vaccinati con AstraZeneca hanno infatti rinunciato al proprio turno di vaccinazione.

Si deve considerare che la causa di tanta indecisione, dubbio e paura non risieda direttamente nella pericolosità del vaccino che non è mai stata scientificamente dimostrata ma al contrario ne è stata dimostrata la non diretta correlazione tra sintomi e vaccino da parte dell’OMS con una recente dichiarazione del 6 Aprile 2021; la fonte principale di tali problemi è una comunicazione errata con assenza di chiare linee guida che fornisca a tutti informazioni complete ed esaustiva e che non lasci spazio ad interpretazioni.

La comunicazione errata veicolata in ambiti sanitari ha avuto un diretto effetto anche sul marketing farmaceutico, si riscontrano infatti interessanti fenomeni di forte crescita nelle vendite di prodotti privi di alcun beneficio medico ma semplici integratori che hanno avviato una strategia di marketing e una campagna pubblicitaria fuorviante e non attendibile scientificamente affermando l’esistenza di diretti effetti nella protezione dal contagio di COVID19 se assunti regolarmente; alcuni di questi prodotti hanno incrementato le proprie vendite fin anche del 68%.

E’ essenziale educare ad una comunicazione chiara ed efficacie che anche se veicola informazioni scientifiche e specialistiche riesca ed essere resa chiara e comprensibile anche ai “non addetti ai lavori” e perciò sia in grado di consegnare il messaggio a chiunque abbia diritto a conoscere le informazioni indispensabili alla tutela della propria salute.
Per approfondire il tema della Comunicazione Scientifica ed acquisire i giusti strumenti per un’efficace divulgazione scientifica in tutti i suoi elementi (dalla progettazione alla divulgazione) si consiglia il nostro Master in Comunicazione Scientifica che partirà nella sua IX Edizione il 18 Settembre in modalità Online e perciò fruibile da chiunque indipendentemente dall’ubicazione geografica.

, , , ,
About Make It So
Make it So è una società di consulenza che opera a 360° nell'ambito dello Sviluppo Del Personale: Formazione, Recruiting, Assessment e Coaching per enti ed aziende che desiderano valorizzare il loro potenziale e per privati e professionisti intenti in uno sviluppo di carriera.