Master, Corsi e Consulenza Aziendale

+39 06/45471749

info@makeitso.it

Blog

Marzo 17, 2022

Utilizzare i social per divulgare la scienza: esempio di un piano editoriale

Comunicare la scienza attraverso i social è un’attività sempre più in voga: negli ultimi anni sono in costante crescita i professionisti di vari ambiti scientifici che decidono di condividere contenuti di valore con i propri seguaci online.

Ma attenzione, comunicazione scientifica non ha lo stesso significato di divulgazione scientifica: la prima si riferisce alla trasmissione di informazioni relative a risultati, parziali o finali, ottenuti attraverso una ricerca scientifica fatta a una o più comunità specifiche, la divulgazione invece è rivolta al grande pubblico ed è più complessa perché deve rendere la comunicazione comprensibile a tutti.

Dunque, nel caso dei social, si parla piuttosto di divulgazione scientifica.

I vari Social network hanno caratteristiche differenti tra loro e si rivolgono a target diversi. Per questi motivi la strategia, i contenuti e il tone of voice andranno adattati ad ogni piattaforma, in base al target e al personale approccio alla comunicazione.

Per citare i più conosciuti, Facebook è utilizzato per lo più da un pubblico adulto, i contenuti sono molto diversificati e mediamente formali, si condividono articoli, riflessioni, immagini con descrizione o video. Instagram al contrario è il network principalmente utilizzato dalla fascia di età che va dai 16 ai 29 anni, si caratterizza per contenuti più informali, immagini con o senza descrizione e storie con immagini di vita quotidiana che durano 24 ore. Linkedin infine è lo strumento principe per chi vuole creare nuove relazioni professionali, per cui è certamente il network dal tone of voice più formale.

Conoscere in modo dettagliato le peculiarità dei social e i comportamenti dei loro utenti permette di capire quali sono gli elementi da evidenziare su ogni piattaforma in base ai suoi punti di forza o di debolezza, in base al target specifico di pubblico che li utilizza e in base all’età media degli utilizzatori.

Un punto comune è sicuramente l’importanza di una strategia chiara e ben definita a breve e a lungo termine.

Per questo è molto utile la stesura di un piano editoriale, ovvero un documento strategico che consente di tradurre in azione la strategia di comunicazione, o meglio di divulgazione, dei concetti scientifici in questione. Rappresenta una vera e propria guida per raggiungere gli obiettivi desiderati, attraverso l’organizzazione di contenuti per i social media, ma anche per blog, magazine, testate editoriali e newsletter.

Contiene l’insieme di tematiche, contenuti e formati che si desidera produrre in un determinato periodo e con determinati obiettivi per i propri canali di comunicazione.

Può essere utile realizzare un calendario a lungo termine inserendo le caratteristiche specifiche di ogni contenuto che si andrà a pubblicare, come mostrato nella tabella seguente.

 

DATA ORA TIPO DESCRIZIONE FILE PIATTAFORMA COPY NOTE

 

Esistono molteplici obiettivi di comunicazione attraverso i social, ma quelli più comuni sono:

  1. Brand awareness
  2. Engagement
  3. Conversione

Con brand awareness si intende il riconoscimento del brand, cioè la promozione della propria immagine sul web. In questo caso l’obiettivo dei contenuti sarà quello di ottenere più visibilità possibile nella target audience; l’engagement è l’interazione e creazione di una community di persone che interagiscano con i contenuti; infine la conversione, consiste nel trasformare gli utenti che fruiscono dei nostri contenuti in persone potenzialmente interessate ad acquistare i nostri prodotti o servizi oppure direttamente in clienti.

Il piano editoriale deve innanzitutto dare coerenza alla strategia, deve essere versatile e variegato, è importante non proporre sempre gli stessi tipi di contenuti e che sappia adattarsi ai cambiamenti del mondo esterno. Inoltre deve essere gol based, cioè orientato al raggiungimento degli obiettivi, in modo da concentrarsi su contenuti di maggiore qualità.

Se sei interessato al vasto mondo della comunicazione e desideri approfondire i suoi vari strumenti, tra cui l’uso dei social network, il nostro Master in Comunicazione scientifica è quello che fa per te! In partenza dal 28 maggio in modalità online.

, , ,
About Make It So
Make it So è una società di consulenza che opera a 360° nell'ambito dello Sviluppo Del Personale: Formazione, Recruiting, Assessment e Coaching per enti ed aziende che desiderano valorizzare il loro potenziale e per privati e professionisti intenti in uno sviluppo di carriera.